Perché si indossano i gioielli?

Quante volte ve lo siete chiesti?

Di per se, è una delle domande che più mi ha incuriosito negli anni, nonostante io crei gioielli!

Ogni tanto mi chiedo, ma come mai siamo così legati ai gioielli? Come mai alcuni di noi sono così appassionati a questo argomento?

Personalmente li indosso perché mi rendono più colorata, più luminosa, aggiungono un tocco in più al mio outfit.

Molti di noi, però, li indossano per altri svariati motivi, che possono essere dal significato intrinseco che hanno o al legame affettivo che si è creato tramite essi.


Possiamo scoprire insieme che i gioielli hanno sempre avuto una grande importanza ed un grande ruolo fin dall’ antichità.

I gioielli nascono già nella Preistoria, ancor prima che l’uomo cominciasse a coprirsi con i “vestiti”, il suo primo pensiero infatti fu quello di proteggersi da qualsiasi cosa potesse succedergli, tramite dei Talismani: ecco che i primi gioielli nascono come protezione. Erano di manifattura molto semplice, costruiti con materie di facile reperibilità come legno, conchiglie, Ambra ecc.


Con l’evoluzione e le scoperte dell’uomo, come i vari metalli e le pietre preziose, i gioielli sono diventati non solo Talismani, ma vere e proprie decorazioni per il corpo per abbellirlo. Moltissimi popoli puntavano tutto sui gioielli ed il loro impatto visivo.

( A me personalmente piace pensare che siamo degli “Alberi di Natale” spogli e dobbiamo cercare di addobbarci nel modo migliore, attraverso palline, nastri luccicanti, decorazioni appunto! )


Ma non dimentichiamoci che i gioielli sono anche simbolo di potere, collegati da sempre al ceto sociale di appartenenza.

Degli esempi li troviamo in ogni cultura e civiltà, come negli Egizi: gli schiavi potevano indossare solo gioielli di rame ed i reali indossavano gioielli in oro e argento.

La funzione dei gioielli oltre ad essere una risorsa per abbellire, era anche un segno di forza e un segno di magia protettiva. Gli egiziani indossavano una varietà di gioielli come braccialetti rigidi e grandi pettorali, sia nella vita terrena che dopo la morte per essere mummificati.


Durante il periodo romano si arrivò ad un picco così elevato di esagerazione ed ostentazione nell'indossare gioielli, che furono emanate delle leggi che proibivano di indossarli. Non si potevano mettere più anelli sulle mani e per un periodo alle donne fu vietato di indossare le perle.

Questi divieti si riproposero con cadenza quasi regolare nei secoli, come ad esempio durante il Medioevo e più recentemente durante la Rivoluzione Francese.


Questo piccolo excursus veloce nella Storia del gioiello serve a farci capire quanto è vasto l’argomento e quando bello ed interessante sia!

Ogni gioiello ha la sua peculiarità, studiato e progettato per essere indossato in un certo modo. Questo “mondo” è vasto ed intenso, fatto di metallo e pietre colorate, di forme semplici o bizzarre.

I gioielli si evolvono con l’uomo e molti storici sostengono che attraverso essi si possa delineare in modo molto preciso la storia di tutti i popoli, fino alla loro antichità.

Piano, piano vi svelerò altre storie ed approfondiremo insieme varie tematiche!

Fatemi sapere se vi ho incuriosito e seguitemi sui Social FB o Instagram se vi fa piacere :)

Per rimanere aggiornati sulle novità iscriviti alla Newsletter!

Aurora

56 visualizzazioni

LABORATORIO ORAFO AURORA ECCHER

Via Valentini 50 38060 Calliano (Trento)

P.IVA: 02450790221 

C.F: CCHRRA92D47H612Y

PRIVACY

CONDIZIONI DI VENDITA

SPEDIZIONE E INFORMAZIONI

  • Facebook - Bianco Circle
  • Instagram - Bianco Circle