L'anello e i suoi significati.

Parliamo di uno dei gioielli più amati da tutti, uomini o donne che siano: L'ANELLO!


Come mai gli anelli ci piacciono così tanto?

Prima di tutto dobbiamo chiederci, in quale parte del corpo si indossano? Le mani!

Le mani sono sempre in vista e le usiamo per moltissime cose: lavorare, cucinare, gesticolare mentre parliamo ecc.. quindi l’uomo ha ben pensato di creare qualcosa per adornarle.


Sapevate inoltre che ogni dito ha il suo preciso significato? E a seconda di quale dito preferiamo per mettere gli anelli, questo rivela una piccola caratteristica di noi?

Per esempio il dito mignolo: non a tutti passerebbe mai per la testa di indossare un anello sul dito più piccolo e sporgente della mano, ed invece chi lo fa denota una grande sicurezza in sé. Gli anelli da mignolo sono per lo più molto particolari ed appariscenti, alle volte molto grandi in proporzione al dito e questo è proprio per sottolineare la fiducia che si ha in sé stessi.

E perché la fede si mette sull’ anulare sinistro? Perché fin dall’ antichità si è tramandata la concezione che da esso passi l’arteria del cuore e quindi sia il dito dedicato al gioiello per eccellenza della dimostrazione di amore e fedeltà.


Il pollice invece sarà prediletto da persone determinate e concrete ed il medio per persone vanitose, infatti il dito più lungo della mano e centrale può accogliere anelli di una certa importanza e la loro posizione sarà subito privilegiata.


L’Indice è il dito del potere e del controllo, per di più serve come “indicatore” come già preannuncia il suo nome, quindi ogni anello indossato avrà un ruolo elevato.

E dopo queste piccole frivolezze analizziamo la forma dell’anello che è circolare, perché il cerchio è la figura perfetta non ha ne un inizio ne una fine e quindi racchiude il simbolo dell’infinito.

L’anello da sempre ha racchiuso in sé dei significati ben precisi, più di qualsiasi altro gioiello.

Pensate all’anello di fidanzamento, alla fede o all’anello sigillo (tipicamente maschile) di derivazione molto antica.


L’anello di fidanzamento ha delle caratteristiche molto note: una pietra unica centrale fa da protagonista, la pietra più gettonata è il Diamante perché simbolo di eternità.

Una piccola curiosità: negli anni passati l’anello di fidanzamento doveva avere il valore dello stipendio di tre mesi. Questa prassi serviva nel caso avvenisse il separamento tra i due compagni, così che la donna potesse permettersi, per un periodo, di mantenersi da sola (sappiamo che una volta molte donne non potevano lavorare e di conseguenza permettersi l’autonomia.)


I primi Anelli Sigillo avevano impresso delle figure o stemmi che richiamavano alle casate di appartenenza, alcuni riportavano simboli e altri parole segrete, che servivano per sigillare un contratto, da qui il nome Anello Sigillo, detto anche anello scudo per la sua forma squadrata.


Altri bellissimi esempi sono gli Anelli Cocktail, nati negli anni Venti, per essere sfoggiati in occasione delle feste clandestine in locali e case private, durante il periodo del Proibizionismo. Sono molto vistosi, costituiti per lo più da grandi pietre colorate.


Gli anelli sono i gioielli più venduti al mondo e sono quelli con i design più bizzarri e sempre al passo con la moda, anche se alcuni di essi rimangono dei Must nonostante gli anni che passano.

Personalmente li adoro e trovo la loro creazione una delle più piacevoli, in uno spazio così piccolo alle volte si racchiude così tanto!


A voi piacciono gli anelli? Quale tipologia in particolare?

Se volete sbirciare ad alcuni pezzi unici che ho creato cliccate qui: Anelli Belli


Per rimanere aggiornato sulle novità iscriviti alla Newsletter!


A presto

Aurora

41 visualizzazioni

LABORATORIO ORAFO AURORA ECCHER

Via Valentini 50 38060 Calliano (Trento)

P.IVA: 02450790221 

C.F: CCHRRA92D47H612Y

PRIVACY

CONDIZIONI DI VENDITA

SPEDIZIONE E INFORMAZIONI

  • Facebook - Bianco Circle
  • Instagram - Bianco Circle